Scientific statement ANMCO sulla semplificazione del regime terapeutico farmacologico in prevenzione secondaria

Leonardo De Luca, Stefania Angela Di Fusco, Gianmarco Iannopollo, Raffaella Mistrulli, Vittoria Rizzello, Alberto Aimo, Alessandro Navazio, Claudio Bilato, Marco Corda, Massimo Di Marco, Giovanna Geraci, Attilio Iacovoni, Massimo Milli, Vittorio Pascale, Carmine Riccio, Pietro Scicchitano, Emanuele Tizzani, Domenico Gabrielli, Massimo Grimaldi, Furio Colivicchi, Fabrizio Oliva

RIASSUNTO: Il problema dell’aderenza non ottimale al regime farmacologico nella prevenzione cardiovascolare secondaria rappresenta un ostacolo significativo al miglioramento degli esiti dei pazienti. Per risolvere questo problema, è stato proposto l’utilizzo di combinazioni di farmaci, in particolare combinazioni di singole pillole (SPC) e polipillole, come strategia per semplificare i regimi di trattamento. Questo approccio mira a migliorare l’accessibilità e l’aderenza al trattamento, riducendo così i costi sanitari e migliorando la salute dei pazienti. Il presente scientific statement ANMCO sulla semplificazione dei regimi farmacologici per la prevenzione cardiovascolare secondaria discute del sottoutilizzo dei trattamenti nonostante le opzioni disponibili, efficaci e accessibili, evidenziando un divario significativo nella prevenzione secondaria nei diversi stati socioeconomici e paesi, ed esplora gli ostacoli all’implementazione di trattamenti basati sull’evidenza, comprese le sfide legate al paziente, all’operatore sanitario e al sistema. L’articolo esamina inoltre le linee guida internazionali, il ruolo delle SPC e delle polipillole nella pratica clinica e il loro impatto economico, sostenendone l’uso nella prevenzione secondaria per migliorare i risultati e l’aderenza dei pazienti.