Clinical pathway per l’ipertensione polmonare: la proposta di ANMCO Toscana

Gaia Spaziani, Simonetta Monti, Leonardo Misuraca, Edoardo Airò, Anna Maria Traini, Carolina Bauleo, Maria Laura Canale, Marisa Carluccio, Gabriele Grippo, Gaia Chiara Selvaggia Magnaghi, Francesco Orso, Carlotta Sorini Dini, Enrica Talini, Rosa Poddighe, Andrea Picchi, Ugo Limbruno, Silvia Favilli, Giancarlo Casolo, a nome della Sezione Regionale ANMCO Toscana

RIASSUNTO: L’ipertensione polmonare (IP) è una condizione patologica definita dalla presenza di una pressione arteriosa polmonare media >20 mmHg, misurata con cateterismo cardiaco destro. La prevalenza di IP nella popolazione generale è pari a circa l’1%. L’IP è classificata in 5 sottogruppi clinici: ipertensione arteriosa polmonare, IP dovuta a malattie del cuore sinistro, IP dovuta a malattie polmonari, IP cronica tromboembolica e IP con meccanismi non chiari/multifattoriali. In caso di sospetto clinico, l’ecocardiografia è l’esame strumentale di primo livello necessario ad avviare l’iter diagnostico. Il cateterismo cardiaco destro fornisce la conferma di IP e deve essere eseguito nei centri di riferimento. L’assegnazione del paziente con IP a uno specifico sottotipo richiede competenze cliniche e strumentali multidisciplinari che solo un centro di riferimento può fornire in maniera organica, coordinandosi con i centri periferici. Il presente documento propone un iter diagnostico e logistico per la gestione dei pazienti con IP nella Regione Toscana al fine di rendere omogeneo l’accesso alle cure specialistiche.