Sindrome di Brugada e sindrome della ripolarizzazione precoce: affinità e differenze. La lezione dei casi clinici

Pietro Delise, Valeria Carinci

RIASSUNTO: In soggetti con arresto cardiaco resuscitato, il riscontro di un pattern ECG suggestivo per una sindrome di Brugada (BrS) è generalmente considerato come la prova di una BrS. In questa sede presentiamo tre casi clinici con arresto cardiaco resuscitato in cui fu diagnosticata una BrS, ma nei quali la vera causa invece era una sindrome della ripolarizzazione precoce (ERS). Questa osservazione non ha solo un valore teorico ma anche pratico. Infatti il substrato elettrofisiologico nelle due condizioni ha una sede diversa: il cono di efflusso del ventricolo destro nelle BrS, la parete inferiore di uno o di entrambi i ventricoli nella ERS. Di conseguenza, una eventuale ablazione transcatetere del cono di efflusso del ventricolo destro potrebbe essere utile nel primo caso, mentre sarebbe inutile nel secondo caso, esponendo il paziente a un rischio operatorio senza alcun beneficio clinico.