Grey zones sul diabete mellito in ambito cardiologico. Opinioni degli esperti

Roberto Trevisan, Aurelia Grosu, Angelo Avogaro, Piergiuseppe Agostoni, Claudio Ceconi, Stefano Genovese, Antonio Bossi, Antonio Pitì, Michele Senni, Aldo Pietro Maggioni

RIASSUNTO: Le linee guida, pur costituendo un punto di riferimento oggettivo per operare scelte terapeutiche corrette, contengono delle zone grigie, dove le raccomandazioni non sono supportate da solide evidenze. In un convegno tenutosi a Bergamo in ottobre 2018, si è cercato di evidenziare alcune delle principali zone grigie della Cardiologia e, attraverso un confronto tra esperti, di trarre delle conclusioni condivise che possano illuminare la nostra pratica clinica. Il presente manoscritto contiene gli atti del simposio riguardante le incertezze nel paziente diabetico in ambito cardiologico. Si discute dell’appropriatezza di uno screening cardiovascolare di secondo livello esteso a tutta la popolazione diabetica. Il secondo “gap in evidence” riguarda la validità di un target di emoglobina glicata alla luce dei nuovi trial. Il lavoro è stato inoltre implementato con le evidenze derivanti da importanti studi randomizzati pubblicati successivamente alla data del Convegno.